Cavendish cala il tris

Pubblicato il: 18-05-12

La Savona-Cervere (121 km), 13^tappa del Giro d'Italia, è stata un breve antipasto per il gruppo in vista della frazione di sabato (Cherasco-Cervinia con arrivo in salita e il Col de Joux a 46 km dal traguardo).
A Cervere si è imposto Cavendish in uno sprint di gruppo che non ha mutato la classifica generale, sempre guidata da Rodriguez. Bono 28° al traguardo, Scarponi e Cunego sempre rispettivamente 13° e 16° nella graduatoria generale.

[CLICCA QUI E GUARDA LA FOTOGALLERY]

Queste le impressioni di Scarponi sulla tappa di sabato: "La tappa di Cervinia sarà la prima di massima difficoltà, una frazione che potrà dare indicazioni su chi sta molto bene e chi invece rischierà di essere già fuori dai discorsi per la maglia rosa, qualora dovesse perdere molti Michele Scarponi Ivan Bassosecondi. C'è la possibilità che qualcuno provi ad attaccare già sul Col de Joux, per poi magari guadagnare ulteriore margine qualora la discesa dovesse essere bagnata dalla pioggia. Mi vengono in mente corridori come Pozzovivo e Rujano come quelli che cercheranno di smuovere la situazione. Assieme ai tecnici della squadra e a Cunego valuteremo come muoverci, per provare a sfruttare al meglio il nostro potenziale".

ORDINE D'ARRIVO
1° Cavendish  3h02'07"
2° Kristoff  s.t.
3°  Renshaw  s.t.
28° Bono  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Rodriguez 54h21'15"
2° Hesjedal  17"
3° Casar  26"
13° Scarponi  1'11"
16° Cunego  1'37"

Francesco FailliQUI FARNESE VINI - La 13^ tappa del Giro d'Italia è stata condita di giallo - fluo nei due momenti importanti di giornata; in fuga, con Francesco Failli allo scoperto insieme a Martijn Keizer (Vacansoleil-DCM) per circa 100 km e in volata, nello sprint dominato da un inarrestabile Mark Cavendish (Sky) che ha vinto d'autorità su Kristoff (Katusha team) e Renshaw (Rabobank) e dove Elia Favilli ha infilato la sua maglia giallo - fluo, chiudendo al 5° posto nonostante un varco mancato, altrimenti sarebbe stato podio certo. "Sono felice per Favilli, si vede che ha le qualità e sa buttarsi, mentre mi spiace per Guardini. Non è riuscito a prendere il treno giusto e gli è mancata la lucidità e brillantezza necessaria. Ma Andrea qui sta crescendo, imparando giorno dopo giorno cosa significa World Tour, e sono sicuro che dopo questa corsa sarà molto migliorato" - ha detto Luca Scinto dopo la corsa. Dal canto suo Andrea Guardini, deluso per la prestazione di oggi ma fortificato dalla stessa, si dice pronto a "lottare per arrivare alla 18^ tappa, dove ci terrei a far vedere a tutti, e ai miei colleghi, che in volata ci sono anch'io". Una promessa a caldo che dimostra la caparbietà del talento Veronese, ora pronto a lottare contro le prime grandi montagne, domani.

ORDINE D'ARRIVO 13^ TAPPA (SAVONA - CERVERE, 121 KM)
1 Mark Cavendish (GBr) Sky Procycling 3:02:07
2 Alexander Kristoff (Nor) Katusha Team
3 Mark Renshaw (Aus) Rabobank Cycling Team
4 Sacha Modolo (Ita) Colnago - CSF Inox
5 Elia Favilli (Ita) Farnese Vini - Selle Italia
6 Matthew Harley Goss (Aus) Orica GreenEdge Cycling Team
7 Arnaud Demare (Fra) FDJ-Big Mat
8 Lucas Sebastian Haedo (Arg) Team Saxo Bank
9 Sonny Colbrelli (Ita) Colnago - CSF Inox
10 Manuel Belletti (Ita) AG2R La Mondiale

Francesco Paris