Giro di Svizzera, grandi Sagan e Moser

Pubblicato il: 09-06-12

E’ un debutto coi fiocchi quello della Liquigas-Cannondale al Tour de Suisse. Nella cronometro di Lugano, 7.3 chilometri e valida come prima tappa, Peter Sagan ha conquistato il suo ottavo successo stagionale (il terzo nella corsa svizzera): 9’43” il tempo al traguardo, 4” meglio di Cancellara e 7” del compagno di squadra Moreno Moser, che conferma ancora una volta una grande attitudine nelle prove contro il tempo.
«Non sono certo uno cronoman – ha spiegato Saganma su percorsi brevi, simili ad un prologo, riesco a sfruttare al massimo la mia potenza. Era una prova tecnica che già avevo studiato con attenzione al mattino. Serviva spingere e rilanciare: mi sono divertito e trovato a mio agio. Sono veramente contento per questo momento in cui tutto procede per il meglio. E’ una forte spinta morale, quello che mi serve per continuare il mio percorso di avvicinamento al Tour de France. Ora mi concentrerò sulle prossime tappe: quelle di montagna per faticare e migliorare in resistenza, le altre per aiutare la squadra ad ottenere nuovi successi».
Grazie alla vittoria odierna Sagan domani vestirà la maglia di leader della generale. La Liquigas-Cannondale, invece, ha portato il suo bottino di vittorie stagionali a quota 22.

QUI LAMPRE - E' di Damiano Cunego il miglior tempo per la Lampre-ISD nella cronometro di 7,3 km in Lugano che ha aperto il Giro di Svizzera.
Il Piccolo Principe ha impiegato 10'19" a completare la sua prova, 36" in più della splendida prestazione vincente di Sagan. Cunego si è classificato al 41° posto, con la soddisfazione di essere in linea con coloro che lotteranno per le posizioni nobili della graduatoria generale.

Queste le impressioni di Cunego: "Ho corso in scioltezza, realizzando una discreta prestazione, considerando che era una cronometro mossa, quindi non propriamente per specialisti. Il riscontro cronometrico ha confermato le sensazioni che ho avvertito durante la corsa. Ora sarà importante riposare bene dopo lo sforzo intenso, in vista del primo arrivo in salita di domani".

"Il tracciato era lo stesso dello scorso anno ma, analizzando i tempi di tutti gli atleti, in media hanno impiegato quasi tutti una decina di secondi in più, elemento che può essere riconducibile alle incerte condizioni climatiche - ha sottolineato Maini, ds della Lampre-ISD - Cunego ha realizzato una discreta prova, caratterizzata da una buona regolarità lungo tutto il tracciato. Guardando le prestazioni degli altri atleti che punteranno alla classifica, direi che possiamo affrontare la tappa di domani sapendo di non partire di rincorsa".

CLASSIFICA DI TAPPA E GENERALE
1° Sagan 9'43"
2° Cancellara 4"
3° Moser 7"
4° Elmiger 11"
41° Cunego 36"
99° Petacchi 55", 102° Hondo 56", 137° Possoni 1'12", 138° Mori 1'13", 145° Viganò 1'15", 152° Bole 1'22", 156° Bertagnolli 1'29".

Francesco Paris