6 tappa, vince Sagan, domani la crono

Pubblicato il: 14-06-12

Ancora Sagan nel Giro di Svizzera: quarta vittoria per lo slovacco su sei tappe, la più fresca ottenuta nella frazione di 198,5 km da Wittnau a Bischofszell grazie a uno sprint nel quale ha regolato Swift e Davis.
La volata, disputata in un finale con strade tortuose, è avvenuta dopo che il gruppo aveva neutralizzato ai - 3 km la fuga di Montaguti, Cooke, Reynes e Vinther, durata per 160 km.
Nessun cambiamento nella graduatoria generale, con Da Costa sempre al comando e Cunego 17° (a 57").
"Peccato non essere riusciti a entrare nella fuga, soprattutto perché nei primi chilometri di corsa i nostri atleti ci avevano provato con convinzione - ha commentato il ds Maini - A Mori, Bertagnolli, Bole e Viganò avevmo chiesto di tentare di seguire gli eventuali attacchi, ma le azioni alle quali si sono uniti non hanno avuto fortuna, in un avvio corso a una media vicina ai 50 km/h. Nel finale, abbiamo dato il nostro contributo in testa al gruppo così come hanno fatto le altre squadra, ma Petacchi non è riuscito a entrare nei giochi per la vittoria di tappa. Ora ci concentriamo sulla cronometro: domattina, Damiano effettuerà un sopralluogo per valutare quali materiali utilizzare".

Da domani, spazio agli uomini di classifica, impegnati prima nella cronometro di Gossau (34,3 km), poi nella doppietta conclusiva di tappe con arrivo in salita (8^ con traguardo ad Arosa e la 9^ con arrivo a Sorenberg).

 
ORDINE D'ARRIVO
1° Sagan 4h30'08"
2° Swift s.t.
3° Davis s.t.
4° Albasini s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Da Costa 25h23'38"
2° F. Schleck 8"
3° Kreuziger 15"
4° Pinot 19"
17° Cunego 57"

Sagan strikes again in Tour de Suisse, obtaining the 4th victory in the race.
He preceded Swift and Davis at the end of the 6th stage (Wittnau-Bischofszell, 198,5 km) after that a breakaway by Montaguti, Cooke, Reynes and Vinther had been neutralized at the end of a 160 km action.

No changes in the overall classification, so Da Costa is still the leader and Cunego is 17th (at 57").

"It's a pity we could not join the main breakaway of the stage, especially because we were very active in the early kilometers of the race - sport director Maini explained - Mori, Bole, Bertagnolli and Viganò tried to join several attacks, but they missed the best one. In the final kilometers, we gave to the other teams our support in the chase of the breakaway, but Petacchi could not be competitive in the sprint. Now, our attention is focused on the time trial: tomorrow morning Cunego will pedal on the course in order to choose the best setting of the bike".

Tomorrow the riders will face the time trial in Gossau (34,3 km), then the couple of mountain arrival stages (8th stage with arrival in Arosa and the 9th one in Sorenberg).
 

Comunicato Stampa