Anacona recupera posizione, Cunego non si arrende

Pubblicato il: 02-09-12

 L'arrivo in salita di Lagos di Covadonga si è rivelato favorevole ai fuggitivi di giornata della 15^frazione della Vuelta a Espana (La Robla-Lagos de Covadonga, 186,5 km), visto che il successo è andato a Piedra, uno dei 10 attaccanti che hanno condotto la corsa a partire dai primi chilometri di gara.
Fuga prima composta da 19 atleti, poi ridottisi a 10: spiccava l'assenza di maglie blu-fucsia, nonostante la Lampre-ISD si fosse prodigata per cercare di riportarsi sugli attaccanti dopo che gli uomini dei ds Bontempi e Lerici erano rimasti esclusi dalla prima sortita.
Con la fuga ormai veleggiante su un ampio vantaggio, la Lampre-ISD si è focalizzata sul supporto a Niemiec e Anacona, i quali non hanno tradito le aspettative, giungendo entrambi nel secondo drappello di inseguitori, a 10' dal vincitore e a 35" dal trio Valverde-Rodriguez-Contador.
In classifica generale, Niemiec ha consolidato la 12^posizione (9'23" da Rodriguez), mentre Anacona ha recuperato due posizioni, installandosi al 17° posto (+11'09").

"Per la tappa avevamo due obiettivi: inserirci nelle fughe, poiché era molto probabile che gli attacchi avessero il via libera dal gruppo; rimanere nelle posizoni di testa del plotone con Niemiec e Anacona nella salita finale - ha spiegato il ds Bontempi - Il primo traguardo non è stato raggiunto, nonostante Cunego abbia effettuato alcuni tentativi, mancando quelllo decisivo. Abbiamo invece centrato il secondo bersagli: bene Niemiec, che fa della regolarità la sua arma forte; ottimo Anacona, capace di riprendersi bene dopo i crampi e gli sforzi di ieri".

Questo il rammarico di Cunego : "Sapevo che i primi chilometri sarebbero stati molto importanti per i tentativi di attacco. Ci ho provato, ma purtroppo non sono riuscito a unirmi all'azione rivelatasi vincente. Le sensazioni sono positive, devo riuscire a tramutarle in concreto nelle prossime tappe: credo ancora e voglio fare bene".

ORDINE D'ARRIVO
1° Piedra 5h01'23"
2° Perez 2'02"
3° Mondory s.t.
11° Valverde 9'25"
12° Rodriguez s.t.
13° Contador s.t.
18° Anacona 10'
21° Niemiec s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Rodriguez 58h17'21"
2° Contador 22"
3° Valverde 1'41"
4° Froome 2'16"
12° Niemiec 9'23"
17° Anacona 11'09"

The 15th stage (La Robla-Lagos de Covadonga, 186,5 km) was suitable for attackers and in fact it was one by Piedra, who completed a long breakaway.
The Spanish cyclist had escaped from the bunch just before the start with other 18 athletes, then the breakaway was reduced to 10 members and obtained a large advantage that allow the attackers to reach the arrival.
Despite the attempts, no Lampre-ISD's riders were in the breakaway, but sport director Bontempi and Lerici could be satisfied because Niemiec and Anacona completed the stage in the second chasers group, at 10' to the winner and at only 35" to the trio Valverde-Rodriguez-Contador.
In the overall classification, Niemiec is still 12th at 9'23" to Rodriguez, while Anacona went up to the 17th place (+11'09").

"We had to targets for the stage: trying to join the breakaways and being in the head position of the group on the last climb - sport director Bontempi explained - We missed the winning breakaway, after that Cunego had tried several times to join the attack attempts. On the contrary, we hit the target with Anacona and Niemiec, who both performed a very good climb on the road to Lagos de Covadonga".

This is Cunego's comment : "I knew the early kilometers would have been very important and I tried to join the attacks. It was a pity I missed the main one. My feelings are not bad, so I'll try again to obtain something good, I believe I can do it".

STAGE RESULTS
1st Piedra 5h01'23"
2nd Perez 2'02"
3rd Mondory s.t.
11th Valverde 9'25"
12th Rodriguez s.t.
13th Contador s.t.
18th Anacona 10'
21st Niemiec s.t.

OVERALL CLASSIFICATION
1st Rodriguez 58h17'21"
2nd Contador 22"
3rd Valverde 1'41"
4th Froome 2'16"
12th Niemiec 9'23"
17th Anacona 11'09"
 

Comunicato Stampa