Il padania riparte si sale in Veneto

Pubblicato il: 04-09-12

Archiviata la giornata d'apertura la Monviso Venezia-Il Padania ha salutato da pochi minuti l'Emilia Romagna per proseguire verso San Vendemiano (Tv) con una frazione, sulla carta, particolarmente adatta alle ruote veloci.
Saranno 223,2 i chilometri da percorrere, dopo la partenza dagli stabilimenti della Giulio Barbieri Spa di Poggio Renatico, che porteranno i corridori nella terra dell'eccellenza del ciclismo. In attesa di intravvedere lo striscione rosso del traguardo, già prima del via gli sprinters si sono presentati agguerritissimi. Uno su tutti Sacha Modolo (Colnago), che oggi arriverà sulle strade di casa. "Mi sento bene, vediamo. Vorrei far bene e oggi ne ho l'occasione, anche perchè la cronometro è sempre un buon test per capire la propria condizione fisica e e ieri abbiamo vinto. Ieri sapevamo ci aspettavamo di andare forte perchè comunque l'avevamo preparata insieme a Mirko Rossato e abbiamo fatto dei lavori specifici. Per me è stata una sensazione nuova, perchè non avevo mai vinto una cronosquadre e posso dire che è molto bello" ha spiegato il trevigiano di Vazzola "Oggi per la volata in teoria sarà come al solito, cioè Coledan, Sonny e io, però il ciclismo non è una regola matematica. A volte è difficile fare quello che ci si era prefissati. Comunque ci proviamo".

Molto determinato anche l'alfiere dell'Androni-Venezuela, Roberto Ferrari, protagonista ieri di una brutta scivolata a poche centinaia di metri dal traguardo "Ieri per fortuna, non è successo niente di grave. L'asfalto era bagnato e sono scivolato" ha dichiarato l'uomo veloce di Gianni Savio "Oggi è una tappa piatta, però e lunga è vedremo chi avrà voglia di controllare tutta la corsa. Penso che alla fine si arrivrà in volata e speriamo di fare bene".

Il faro per tutti i velocisti sarà il treno della Lampre che proverà a riportare al successo un Alessandro Petacchi apparso molto determinato "L'arrivo oggi è diverso rispetto a ieri, meno pericoloso. Speriamo che non piova e soprattutto di fare una bella volata. La mia condizione? Ho ripreso a correre qualche giorno fa all'Eneco Tour, perchè non stavo molto bene e per me è una gara un pò di preparazione per il finale di stagione. In programma c'è la trasferta cinese a Pechino, però vorrei provare a vincere già da oggi."

Comunicato Stampa