Viviani trionfa nella prima tappa del Tour of Beijing

Pubblicato il: 09-10-12

Si è conclusa con uno sprint all'ombra dello Stadio Olimpico la prima tappa del Giro di Pechino (117 km da Piazza Tian an Men allo stadio Bird's Nest).
Il gruppo compatto si è lanciato in una volata che ha visto il guizzo vincente di Viviani, con Petacchi a portare i colori blu-fucsia al 9° posto.
AleJet era a ruota del futuro vincitore ai 400 metri dal traguardo, ma non è riuscito a trovare lo spazio necessario per partire in progressione.
Chi invece ha trovato spazi per farsi notare è stato Adriano Malori, a lungo in fuga sulle strade pechinesi. Il giovane passista della Lampre-ISD ha provato, sin dall'avvio di gara, ad affondare due allunghi, per poi riuscire a dare vita a un'offensiva assieme a Bandiera, Ladagnous, Lindeman e Lewis.
Il drappello di attaccanti ha toccato un vantaggio massimo sul gruppo di 2'40", ma a 10 km dal traguardo il gruppo è riuscito a perfezionare l'aggancio.
Malori, per la sua intraprendenza, è stato premiato come atleta più combattivo.

"La condizione è buona, mi dispiace di conseguenza non essere riuscito a tramutare in un buon risultato le sensazioni positive che ho avvertito in gara - ha spiegato Petacchi - Nell'ultimo chilometro avevo trovato una buona posizione, poi però sono rimasto un po' chiuso e non ho potuto partire nel momento più opportuno".

Questo il commento del ds Vicino, alla guida della Lampre-ISD assieme al collega Bondariew:"Mi è piaciuto il piglio deciso di Malori: come già accaduto in Cina nello scorso anno, Adriano ha voluto andare in fuga e ci è riuscito. Purtroppo il percorso non ha favorito gli attaccanti, ma rimane comunque la soddisfazione per il riconoscimento di atleta più combattivo. C'è rammarico per la volata, nella quale un Petacchi in buona forma non ha avuto modo di concretizzare la sua condizione".

ORDINE D'ARRIVO
Viviani  2h37'49"
2° Fenn  s.t.
3° Boasson Hagen  s.t.
4° Van Hummel  s.t.
9° Petacchi  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1°  Viviani  2h37'39"
2° Fenn  4"
3° Boasson Hagen  6"
4° Van Hummel  10"
Petacchi  s.t.

Comunicato Stampa