Conegliano, Gran Gala del Ciclismo Internazionale

Pubblicato il: 12-10-12

Le foglie morte che cadono dagli alberi per accumularsi a bordo delle strade non lasciano dubbi: la stagione ciclistica 2012 è giunta al tramonto. Un anno intenso per tutto il Postumia 73 Dino Liviero, che ha vissuto esaltanti vittorie e brucianti sconfitte, come è normale che sia per chi scende sulla strade sempre per essere protagonista. Un anno di crescita per tutti i ragazzi guidati dal DS Cristiano Citton, in particolar modo per Federico Zurlo, costante protagonista della stagione Juniores su cui sta per scendere il sipario.

La tradizione ciclistica però, prima che il sipario scenda sul palcoscenico, impone il rito della celebrazione dei propri eroi, con la consegna dei premi ai miglior interpreti della stagione. Per Federico Zurlo, parcheggiata temporaneamente la bicicletta in garage, sarà ora il tempo delle cerimonie, degli applausi e delle foto di rito.

Uno dei primi appuntamenti sarà quello con il prestigioso Gran Gala del Ciclismo Internazionale, giunto quest'anno alla sua 28^ edizione. domenica 14 ottobre, al Teatro Accademia di Conegliano (TV), saranno seduti in mezzo la pubblico i più autorevoli tenori della stagione: da Joaquim Rodriguez leader del World Tour, a Vincenzo Nibali e Sacha Modolo stelle del ciclismo azzurro, fino a Marianne Vos campionessa del mondo su strada a Valkenburg.

Seduto in mezzo a tanti affermati campioni del mondo del pedale ci sarà anche Federico Zurlo, in qualità di talento più brillante della categoria Juniores. Per il ragazzo veneto del Postumia 73 un grande onore: "Sono orgoglioso di partecipare a questo evento, e di poter vedere da vicino tanti grandi campioni del mondo del professionismo, da cui trarre ispirazione per il futuro. Per me questa è stata una stagione lunga ed intensa, con 8 vittorie e più di venti piazzamenti sul podio. Certo con un po' di fortuna in più avrei potuto fare un gran colpo in una corsa internazionale: in Istria, alla Roubaix o al Mondiale magari. Ma va bene così, si cresce con le vittorie, ma anche con le sconfitte. Sono fiero della mia stagione e di quella del Postumia 73".

Un anno in cui il giovane corridore classe 1994 non ha mai pedalato solo: "Devo ringraziare tutto il Postiumia 73 Dino Liviero. Dal presidente Renzo Bruseghin, al generale manager Orfeo Antonello, al Ds Cristiano Citton che mi è sempre stato vicino. E naturalmente i miei compagni di squadra con cui ho pedalo tutta la stagione. Grazie a tutti per questa stagione indimenticabile".

Non resterà che accendere il televisore domenica 14 ottobre, su RaiSport 2 dalle ore 20:30 per il Gran Gala del Ciclismo Internazionale. Lì dove sfilano i grandi campioni della stagione chiusa dal sipario naturale delle foglie morte che cadono: lì dove ci sarà anche un pò di Postumia 73!
 

Comunicato Stampa