Coppi e Bartali, Cunego il più forte, Ulissi ancora leader

Pubblicato il: 22-03-13

Ieri ha contribuito in maniera sostanziale alla vittoria di Ulissi, oggi è stato il più forte nella terza frazione della Coppi e Bartali, 157 km con partenza da Zola Predosa e arrivo in salita a Piane di Mocogno: Damiano Cunego ha colto la prima vittoria stagionale, gestendo al meglio un finale combattuto e regolando in volata un gruppo di undici atleti, tra i quali il compagno di squadra Ulissi, tutt'ora leader della classifica generale.
Cunego balza al comando della classifica a punti.

Impeccabile il copione approntato dai ds Maini e Piovani e recitato alla perfezione dai corridori blu-fucsia, capaci di controllare una fuga di 9 corridori e  diriportare il gruppo unito nella parte conclusiva dell'ascesa finale di Piane di Mocogno.

Nei 10 km finali Ulissi, Cunego e compagni hanno tenuto alto il ritmo, ben sapendo di poter contare sul finale bruciante del Piccolo Principe, il quale si è ben destreggiato negli ultimi 1000 metri, proponendosi in un allungo e riuscend poi a precedere allo sprint (foto Bettini) nell'ordine Santambrogio, Mugerli, Rebellin e Konig.

Per il Team LAMPRE-MERIDA si tratta della quinta affermazione stagionale, mentre il bottino in carriera di Cunego si aggiorna a 48 successi.

Cunego è raggiante: "Ottime gambe, compagni di squadra perfetti e una bici fantastica: questa la formula della vittoria di oggi.
Un successo che mi offre una grande spinta morale e importanti segnali sulla mia condizione. In più, mi conferma che la squadra allestita da Saronni e dai tecnici è davvero forte: oggi i miei compagni sono stati impeccabili per tutta la tappa, io ho aggiunto nel finale delle gambe che giravano in maniera ottima. La squadra si è sobbarcata praticamente tutto il lavoro nel controlalre la corsa, era quasi un obbligo ripagare gli sforzi dei miei compagni con una vittoria.
La volata è stata molto impegnativa, sia perché negli ultimi chilometri Diego e io abbiamo, come logica prevedeva, dovuto guardarci da tutti gli altri avversari, sia perché Santambrogio è partito molto lungo, provando a sfruttare la sua ottima progressione. Ho tenuto duro e sono riuscito a precederlo: no ho avuto tempo di alzare le braccia, meglio levarle al cielo sul podio, una volta certo di aver vinto!"
.

"Siamo partiti di Zola Predosa con due obiettivi: difendere la maglia e accompagnare Damiano verso il successo di tappa. Abbiamo centrato il bis - ha commentato Ulissi - Per giungere a questa doppia meta, è stato fondamentale l'apporto di tutti i membri della squadra. Ottimi infatti Ferrari, Bono e Wackermann nelle fasi iniziali, decisivi Pietropolli e Malori nel finale, quindi molto valida l'intesa tra Damiano e me in vista del traguardo.
Oltre a dare il mio supporto a Cunego per provare a vincere la tappa, ho tenuto d'occhio Rubiano Chavez, ma non ci sono state situazioni rischiose".


Dopo la corsa, i meccanici della squadra del general manager Saronni hanno iniziato a preparare le bici Merida TT Warp per la cronometro valevole come 4^tappa, 14,2 km in Crevalcore.

ORDINE D'ARRIVO
1- Cunego  4h10'18"
2- Santambrogio  s.t.
3- Mugerli  s.t.
4- Rebellin  s.t.
5- Konig  s.t.
11- Ulissi  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Ulissi
2- Chavez  58"
3- Cunego  1'07"
4- Rebellin  1'40"
5- Konig  1'42"

 
Super LAMPRE-MERIDA: Cunego the strongest, Ulissi still leader

Yesterday he had given a fundamental support for the victory of Ulissi, today it was his turn and he did not miss the chance.
Damiano Cunego won the third stage in Coppi e Bartali, 157 from Zola Predosa to the summit arrival in Piane di Mocogno, obtaining the first seasonal victory and the 48th in career and the leadership in the points classification.

Three times Giro di Lombardia winner preceded Santambrogio and Mugerli in a thrilling final, that he managed in a perfect way before performing an irresistible sprint (photo Bettini) over a restriced group of 11 cyclists.

LAMPRE-MERIDA's sport directors wrote a flawless play script that blue-fuchsia-green cyclists played in a perfect way, controlling the 9 cyclists breakaway (that had started after 50 km of race) and neutralizing the action on the final climb to Piane di Mocogno.

In the final 10 km, Ulissi, Cunego and their team mates worked in front of the bunch in order to keep a high speed, so that Piccolo Principe could exploit his speed to get to the victory, the 5th one in Team LAMPRE-MERIDA season.

Cunego was very happy after the arrival: "Very good legs, outstanding team mates, perfect bike: this is the secret of today victory.
The team performed a very good race, I added my grind in the final kilometers. It was not so simple, since the opponents tried to attack Ulissi and me several times, but we managed the situation and so I could battle in the sprint: Santambrogio was a tough opponents, so the victory is even more valuable".

"This morning, we left Zola Predosa with two goals: to defend my elader jersey and to win the stage thanks to Cunego. We got both - Ulissi said - We could do it thanks to the perfect performances by the team mates: Bono, Wackermann and Ferrari in the early part, Pietropolli and Malori in the final kilometers, they all gave Damiano and me the chance to be in the head of the race in the head moments.
I tried to give my support to Cunego, meanwhile I was controlling Rubiano Chavez, but no dangerous situation occurred".

After the race, mechanics began to set the Merida TT Warp bike for the 4th stage, an individual time trial of 14,2 km in Crevalcore.

STAGE RESULTS
1- Cunego  4h10'18"
2- Santambrogio  s.t.
3- Mugerli  s.t.
4- Rebellin  s.t.
5- Konig  s.t.
11- Ulissi  s.t.

OVERALL CLASSIFICATION
1- Ulissi
2- Chavez  58"
3- Cunego  1'07"
4- Rebellin  1'40"
5- Konig  1'42"

Comunicato Stampa