Rui Costa, terzo a Bergamo

Pubblicato il: 06-10-14

Grande prova di squadra della LAMPRE-MERIDA nel Lombardia (254 km da Como a Bergamo) e Rui Costa che dimostra di essere sempre un gran corridore.
Alla prima uscita senza le insegne da campione del mondo, il portoghese tre volte vincitore del Giro di Svizzera concretizza con un ottimo 3° posto una prestazione di alta qualità da parte di tutta la formazione blu-fucsia-verde.

Molti gli spunti di valore per i ragazzi diretti dal tecnico Orlando Maini, a partire dall'ennesima fuga del giovane Jan Polanc: dopo aver deliziato gli appassionati di ciclismo con due azioni a lunga gittata nelle prove canadesi del World Tour (Gp Quebec e Gp Montreal), lo sloveno della LAMPRE-MERIDA si è lanciato in avanscoperta anche nel Lombardia, fuoriuscendo dal plotone assieme ad altri corridori, per un totale di 11 attaccanti in grado di raggiungere un vantaggio superiore ai 10'.
Con il passare dei chilometri, il plotone ha alzato l'andatura, andando a erodere il vantaggio dei fuggitivi, tra i quali Polan ha dimostrato di essere tra i più irriducibili, arrendendosi a 30 km dal traguardo alla rimonta del gruppo.

Con la corsa giunta nella fase finale, perfetto il lavoro della LAMPRE-MERIDA per consentire a Rui Costa di imboccare le salite sempre nelle prime posizioni, come accaduto anche nell'approccio dell'ultima asperità del percorso, lo strappo di Bergamo Alta: Niemiec e Durasek hanno supportato nel migliore dei modi Rui Costa, con il portoghese che ha dimostrato di avere nelle gambe la forza necessaria per scollinare nel drappello di testa composto da 9 corridori.
Nessuna sorpresa nella breve discesa verso il traguardo, con il gruppo compatto fino ai 500 metri, momento in cui Daniel Martin piazza l'allungo vincente precedendo la volata ristretta nella quale Rui Costa coglie la terza piazza, alle spalle di Valverde (foto Bettini, il podio).

"Vorrei ringraziare innanzitutto la squadra, anche oggi tutti i miei compagni hanno svolto un lavoro fantastico dall'inizio fino all'ultima salita, e io ho provato a ripagare i loro sforzi in un finale molto equilibrato - ha spiegato Rui Costa - Tutti e nove i corridori che erano nel gruppetto di testa avevano speso molte energie, quindi la volata sembrava la soluzione più probabile. Martin è stato bravo a cogliere l'attimo giusto per attaccare, proprio nel momento in cui la velocità in testa al gruppetto è calata.
Il mio terzo posto è un risultato molto buono, mi fa piacere aver onorato al meglio la mia prima gara senza la maglia iridata e una corsa molto sentita per la mia squadra.
Oggi è il mio compleanno, avrei voluto festeggiarlo con una vittoria, ma mi va bene anche celebrarlo con la conquista del 4° posto nella graduatoria individuale del World Tour e con la soddisfazione per essere il primo portoghese a salire sul podio di un Giro di Lombardia".

Rui Costa, assieme ai compagni Oliveira, Valls e Polanc, dopo la corsa è rientrato al Relais la California di Nibionno (struttura presso la quale il Team LAMPRE-MERIDA è stato ospitato nei giorni scorsi) dove trascorrerà la serata e la giornata di domani, prima di trasferirsi nei pressi dell'aeroporto di Linate dal quale, nella mattinata di martedì, la squadra blu-fucsia-verde volerà verso la Cina per prendere parte al Giro di Pechino.

ORDINE D'ARRIVO
1- Martin D. 6h25'33"
2- Valverde 1"
3- Rui Costa s.t.
4- Wellens s.t.
5- Sanchez s.t.
40- Niemiec 1'34", 42- Durasek s.t., 59- Polanc 3'52", 71- Conti 7'09", Bono dnf, Oliveira dnf, Valls dnf

Rui Costa confirms his skills: 3rd place in Bergamo

Amazing team performance by LAMPRE-MERIDA in Il Lombardia (254 km, Como-Bergamo) and the confirmation by Rui Costa that he's a top rider.
In his first appearance without the rainbow jersey, the Portuguese rider obtained the 3rd place behind Daniel Martin and Valverde, adding value to the perfect race by the whole blue-fuchsia-green team.

Many good feedbacks during the race by the cyclists that were directed from the team car by Orlando Maini, starting with Jan Polanc: the young Slovenian, who had covered more than 400 km in the breakaways in the two Canadian events of the World Tour (Gp Quebec and Gp Montreal), was protagonist once again in an attack of 11 riders that led the race for most part of the course, counting on an advantage on the bunch of more than 10'.
Polanc was one of the last attackers to surrender to the chase of the peloton, that neutralize the brekaway at 30 km to the arrival.

In the final part the race, LAMPRE-MERIDA focused the attention on helping Rui Costa in approaching the climbs in the head positions of the group, as they did also before the last climb of the course (Bergamo Alta), when Niemiec and Durasek allowed the past world champion to start the steephill in the head of the selected group.
Rui Costa had enough energies to reach the summit of the climb in the head group of 9 riders, then in the short downhill to the arrival nothing happened, but at 500 meters Daniele Martin performed the winning attack, anticipating the sprint that gave Rui Costa the 3rd place, just behind Valverde.

"First of all, I want to thank my team mates, because they perfectly supported me from the start to the last climb, I could not ask more from them - Rui Costa explained - I tried to give the team a top result, all the nine members of the group that was leading the race after the climb of Bergamo Alta were pedaling with few energies left, so we were all waiting for the sprint, but Martin attacked when the speed had decreased and he deserved the victory.
The third place is a good result, I'm happy I could honor the first race I took part in without wearing the rainbow jersey.
Today is my birthday and it would have been great celebrating it with a victory, but I'm satisfied for celebrating is knowing that I'm the first Portugese cyclist to be on the podium of the Giro di Lombardia and that now I'm fourth in the World Tour ranking".

RACE RESULTS
1- Martin D. 6h25'33"
2- Valverde 1"
3- Rui Costa s.t.
4- Wellens s.t.
5- Sanchez s.t.
40- Niemiec 1'34", 42- Durasek s.t., 59- Polanc 3'52", 71- Conti 7'09", Bono dnf, Oliveira dnf, Valls dnf

 

C.S.