Roma, tutto pronto per il Gran Premio della Liberazione

Pubblicato il: 22-04-13

 Il 68esimo Gran Premio della Liberazione si avvicina ai nastri di partenza con 170 atleti provenienti da quasi tutto il mondo. Trentaquattro sono le squadre di cui 5 rappresentative nazionali straniere: il meglio del meglio della categoria dilettanti under 23 convergerà a Roma.
Giovedì 25 aprile
, sul tradizionale circuito delle Terme di Caracalla, il Liberazione non pedalerà più da solo: per la prima volta verrà affiancato da una gimkana per giovanissimi sotto l’egida della Federciclismo Lazio, da una passeggiata cicloturistica e da una cronometro a numero chiuso per 50 cicloamatori.
Sono due le iniziative riservate agli appassionati della bicicletta: una breve prova contro il tempo a partire dalle 8,00 organizzata dalla Polisportiva Icaro sullo stesso percorso degli under 23 escluso il passaggio in viale Giotto con due giri di 4,5 chilometri (info generali e iscrizioni sul sito www.polisportivaicaro.it). La passeggiata cicloturistica misura 6,5 chilometri con partenza alle 10 dalle Terme di Caracalla attraversando in successione Porta San Sebastiano, le Mura Latine, l’Appia Antica, le Catacombe di Cecilia Metella, l’Appia Pignatelli e ritorno sullo stesso tragitto. Enzo Martino, responsabile organizzativo dei due eventi patrocinati dal Centro Sportivo Italiano, afferma: “Con gli organizzatori del Velo Club Primavera Ciclistica abbiamo concordato la partenza contemporanea della passeggiata con la gara dei dilettanti. Sono certo che verrà fuori una scenografia che nessuno s’aspetta perché vogliamo la nostra città sempre più a misura di bicicletta”.
Il Gran Premio Primavera Giovanissimi, insieme con la gimkana promozionale, è stata affidata all’A.S. Roma Ciclismo. Lorenzo Baldesi, presidente della storica società giallorossa, spiega: “La gara per giovanissimi non sarà l'unico evento: avremo i mini sprint e anche un’area dedicata a tutti coloro che vorranno provare la bicicletta, anche per quei bimbetti che non sono mai saliti in bici, costantemente assistiti dai nostri istruttori federali. Si pedalerà in totale sicurezza. Sarà una bella giornata di ciclismo, ne sono sicuro: ci divertiremo”.
Hanno dato già l’adesione l’Asd Il Pirata di Sezze, in provincia di Latina, società giovane guidata dall’ex professionista e campione italiano 2008 Filippo Simeoni oltre all’Asd Nonsoloverde di Colleferro (Roma) di Antonio Battistini, Laura e Gianluca Fanfoni.
Il Gran Premio Primavera Giovanissimi verrà realizzato in collaborazione con il comitato regionale FCI Lazio presieduto da Antonio Pirone e il comitato provinciale FCI Roma del neopresidente Mauro Tanfi. L'organizzazione tecnica è curata dal vice presidente regionale Tony Vernile. Ritrovo ore 7,00 e il via alle ore 9,00.
Il presidente della società organizzatrice il Gran Premio della Liberazione, Andrea Novelli, ha un pensiero rivolto al futuro: “Crisi e costi sempre più crescenti ci hanno indotto a cercare soluzioni innovative: proporremo, con il Gran Premio della Liberazione, un rinnovamento radicale. Chi verrà a Caracalla il 25 aprile non rimarrà deluso: troverà un'offerta di ciclismo per tutte le età. Sono felice che un presidente giovane, entusiasta e dinamico come Lorenzo Baldesi, creda nella Primavera Ciclistica così come l'adesione del Centro Sportivo Italiano di Enzo Martino che ha sposato immediatamente la nostra iniziativa”.

Comunicato Stampa